PRIMER EPOSSIDICO BICOMPONENTE

Fondi

Primer epossidico modificato a medio alto spessore, con elevato contenuto di pigmenti attivi atossici (fosfato di zinco). È caratterizzato da una elevata aderenza e resistenza chimica. Particolarmente idoneo per la protezione di superfici in acciaio inox, leghe leggere, lamiere zincate e vetroresina. Adatto per ritocchi su giunti di saldatura o per la riparazione di danni subiti dal rivestimento epossidico. Può essere ricoperto con una svariata serie di prodotti come clorocaucciù, alchidici, vinilici, poliuretanici, sintetici, epossidici e poliesteri a forno. Buona resistenza all’acqua e alla corrosione.

Caratteristiche tecniche

SPESSORE TIPICO Da 40 μ a 100 μ a secco
ASPETTO DEL FILM Semiopaco
RAPPORTO DI CATALISI IN PESO Da catalizzare con il 20% in peso oppure con il 27% in volume di Catalizzatore Epossidico Universale (CAF)
POT-LITE A 20°C 18-20” a 20°C
PUNTO DI INFIAMMABILITÀ di 26°C
RESISTENZA ALLA TEMPERATURA 140°C in continuo
APPLICAZIONE Spruzzo, airless, rullo, limitatamente a pennello
DILUIZIONE 5-10 % ca. con Diluente Universale (CAF)
RESA 6-7 mq/lt ca. con una mano, secondo lo spessore applicato
ESSICCAZIONE A 20°C fuori tatto 20-25 minuti, indurito in profondità 48 ore
INTERVALLO DI SOVRAVERNICIATURA Minimo 12 ore in condizioni normali, comunque non oltre le 48 ore per permettere un migliore aggrappaggio dello strato di finitura.
caf_latta_ferro_linea_industriale


4 L – 0,750 L

caf-icon-03Teme il gelo

caf-icon-01Bianco, grigio, rosso ossido

caf-icon-04Lavare con diluente nitro

caf_pdf-02Scheda Tecnica

caf_pdf-01Scheda Sicurezza

Altri prodotti industriali